IMPRESA 1a DIVISIONE. LA 2a SCONFITTA A VENTURINA

 In SETTORE GIOVANILE FEMMINILE

Il maltempo che ha flagellato il nostro Paese, blocca anche l’incontro della nostra Serie C che avrebbe dovuto giocare a Follonica. Incontro rinviato per inagibilità dell’impianto causa allagamento. In campo quindi la Prima divisione che ottiene un successo insperato quando tutto lasciava presagire ad un altro boccone amaro da ingoiare e la Seconda, che torna sconfitta dalla lunga trasferta di Venturina.

1°DIVISIONE 4°giornata: Lupi Santa Croce-Polisportiva Vicarello 3-2 (22-25, 22-25, 25-22, 25-22, 15-5).
Lupi: Bachi (L1), Barbagli, Bracci, Campigli, Cavallini (L2), Coltelli, Donati, Mali, Masoni, Menichetti, Sartori, Talini.
All. N. Giannoni. Dir.acc. O. Lelli. Segnapunti F. D’Eramo.

Finalmente arrivano i primi punti in casa Lupi, ed arrivano al termine di un’estenuante maratona di oltre due ore risoltasi al tie-break dopo che le due squadre si erano equamente divise (e con gli stessi parziali) i 4 set precedenti.
Vittoria di cuore e di carattere per le Lupe, ottenuta in rimonta dopo essere state sotto per 0-2.
Coach Giannoni in avvio schiera Campigli in regia con capitan Coltelli opposto, al centro Barbagli e Mali, in attacco Bracci e Sartori, libero Bachi.
Le due squadre si affrontano a viso aperto con le Biancorosse che contrappongono la loro esuberanza e freschezza atletica alle più compassate e precise avversarie ben disposte in campo e attente in fase difensiva. Il match si protrae in equilibrio, la differenza la fanno le ingenuità commesse dalle Nostre proprio in vista dei decisivi punti finali del primo e del secondo set.
Fa’ il suo esordio nel secondo set come libero Chiara Cavallini che allena l’under 13 e sostituisce l’infortunata Daniele. Positiva la sua prestazione e il suo apporto in termini di esperienza, se si considera la lunga assenza dai campi di gioco. Sullo 0-2 inizia la riscossa delle Lupe. Dal terzo set gioca Talini come S2, Sartori passa opposto e Cavallini e Bachi si alterneranno ad ogni punto come libero di ricezione e libero di difesa. Tutte mosse azzeccate quelle del coach, la squadra risponde bene, è rinfrancata e gioca consapevole che di fronte non c’è un avversario imbattibile. Qualche errore in meno e una ricezione funzionante permettono di aggredire le Ospiti imprimendo intensità e velocità al gioco. Le avversarie vacillano, le Lupe con tenacia accorciano sull’ 1-2 e sull’onda dell’entusiasmo replicano nel quarto set raggiungendo la parità, con Vicarello a cui si accende la spia della riserva. Il tie break infatti è un tripudio biancorosso. Il turno di battuta di Bracci frutta un 7-0 che tramortisce le Ospiti si va al cambio campo sull’ 8-4. Sul 9-5 si porta ai 9 metri Sartori che completa l’opera: 15-5 e 3-2 finale per un’impresa targata Lupi.

 

2°DIVISIONE 3°giornata: Libertas Venturina-Lupi Santa Croce 3-0 (25-9, 25-18, 25-22).
Lupi: Bachini, Bertini, Bini, Costagli, Di Gianni (L2), Falorni (L1), Faraoni, Gasperini, Noe, Quirici, Sartori, Spinelli, Verdolini.
All. C. Acquarone. 

Tornano a mani vuote dalla lunga trasferta di Venturina le Biancorosse di coach Acquarone. Le nostre ragazze hanno dovuto alzare bandiera bianca di fronte ad un avversario tecnicamente più dotato. Un bel palleggio e le centrali da “buche in terra” hanno fatto la differenza, ma tutto il complesso locale ha ben funzionato. Non è bastato il cuore e la forza di volontà a Bachini e compagne per venire a capo di una situazione che, fin dall’inizio, si presentava oltremodo complicata.
Nel primo set con le Lupe dormienti e ancora col viaggio da smaltire, Venturina ha messo subito in chiaro le gerarchie in campo dominando e non permettendo a Santa Croce neppure di raggiungere la doppia cifra. Nei set successivi le Lupe, scosse dal torpore iniziale, hanno messo sul piatto tutto il loro carattere per provare a contrastare lo strapotere delle ragazze di casa. Il livello è migliorato e la partita si è fatta a tratti combattuta con Venturina comunque sempre a tenere a bada il match, il punteggio ha assunto aspetti migliori, ma non è cambiata la sostanza con i tre punti meritatamente conquistati da Venturina.
Le Biancorosse sono ancora alla ricerca di un gioco di assieme e di una sincronia migliore in campo , oltreché di una crescita di condizione specie in quelle atlete da lungo tempo ferme. Alcune infatti, devono ritrovare i “colpi” e il palleggio perduti. In questo senso – con coach Acquarone che ha fatto ruotare l’intero roster – da segnalare il positivo esordio di Costagli che ha ripreso l’attività dopo averla interrotta, sentendo forte il richiamo del campo e delle compagne.
Ora per le Lupe c’è in vista l’impegno casalingo contro Orbetello ancora – come le nostre – a zero punti. Inutile dire quale sia l’imperativo!

FOTO DI ENZO OLIVERI

 

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search