GRASSANO: “A SANTA CROCE C’E’ GENTE APPASSIONATA”

 In KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE

Michele Grassano, il 32enne schiacciatore-ricevitore di San Severo, in provincia di Foggia, si trova a Reggio Emilia con la fidanzata Giada, con la quale ha instaurato un solido rapporto.
“Ci siamo conosciuti proprio qui a Reggio Emilia – attacca l’atleta (nella foto di Veronica Gentile) – dove lei lavora e gioca, in una squadra di serie C. Abbiamo trascorso un periodo di vacanza a Marina di Ravenna dove ho giocato a beach tennis ed a beach volley”.
– In precampionato la Kemas Lamipel affronterà due volte la squadra di Reggio Emilia con la quale se la vedrà anche in campionato.
“Credo che il Volley Tricolore abbia allestito una buona squadra con gente esperta. In prospettiva campionato penso che le quattro migliori formazioni del nostro Girone, quello Bianco, siano: Spoleto, Brescia, Santa Croce e Reggio Emilia”.
– La Kemas Lamipel debutterà in casa del Lagonegro.
“In Lucania sarà subito dura, come pure a Mondovì alla quarta, anche se questa formazione la conosco poco, ma so che affronteremo squadre ostiche, soprattutto in casa loro.
Il derby col Livorno? Lì non ho mai giocato, ma spero di portare a casa il derby.
Prima del campionato, che inizierà a metà ottobre, avremo un bel precampionato e tutto il tempo per conoscerci. Nelle amichevoli non ci saranno punti in palio, perciò non prenderei molto sul serio i risultati, evitando di dare giudizi affrettati”.
– Sei reduce da due stagioni a Gioia del Colle.
“Non penso alla formazione gioiese dallo scorso mese di maggio, quando non ho avuto dubbi nell’accettare la squadra di Santa Croce, una delle poche che abbia subito dichiarato le proprie intenzioni, con ambizioni di alta classifica. Perciò ho firmato già allora, assistito dalla mia procuratrice Chiara Castagnetti. I “Lupi” mi hanno cercato presto, avendo avuto idee chiare di mercato, dimostrando la loro organizzazione. Loro sapevano cosa volevano e cosa c’era da prendere”.
– Hai già fatto una prima conoscenza del tuo nuovo club partecipando, a fine maggio, alla conferenza stampa in Comune a Santa Croce.
“Sì ed ho avuto la conferma che in società ed intorno a questa c’è gente appassionata che tiene molto alla squadra ed alla cittadina stessa. Sono tutte persone che vogliono ben figurare.
Il PalaParenti, dove ho già giocato da avversario con Siena, ne è la dimostrazione”.
– Parlaci delle tue caratteristiche.
“La ricezione è il mio forte ma attacco pure bene su palla spinta, per cui credo che andrà bene con Acquarone che ha le giuste caratteristiche. La velocità, alla lunga, credo che paghi. Aspetto di cimentarmi con Acquarone, scoprendolo quotidianamente”.
– Dicci di Totire e dei compagni di squadra.
“Con Totire non ho mai lavorato finora. Con lui ho parlato telefonicamente ed in Comune. Fra gli atleti ho militato con Snippe nel Siena ed in Nazionale B con Tamburo. Ferraro l’ho incontrato da avversario e con Colli ci siamo già visti a Santa Croce”.
– Quando arriverai nella cittadina conciaria?
“Domenica 19 agosto, prendendo possesso dell’appartamento messo a disposizione dal club di cui ho già visto le foto”.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search