FERRARO E’ GIA’ QUI: “AVREMO AVVERSARI TOSTI”

 In KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE

Mario Ferraro ha bruciato i tempi, raggiungendo la zona del Cuoio nella serata di ieri, 31 luglio.

Il raduno della Kemas Lamipel è fissato per martedì 21 agosto ma, il centrale gangitano (a sinistra nella foto di Lemar), ha già preso possesso dell’appartamento in via Bellini, 12 a Castelfranco di Sotto, insieme a Marta, la sua ragazza.

“Ci siamo dati appuntamento proprio qui, nell’appartamento messoci a disposizione dal club – dice Ferraro – io proveniente da Gangi, in provincia di Palermo e Marta da Milano, dove svolge il lavoro di dermopigmentista e make-up artist.

“Abbiamo anticipato l’arrivo? Non direi proprio, perché vogliamo ambientarci, sistemare la casa, conoscere Santa Croce, Castelfranco e tutte le belle città della Toscana, raggiungendo successivamente la Versilia ed altre località della costa tirrenica. Ce la siamo presa con comodo ma va bene così”.

– Hai già affrontato i “Lupi” da avversario, vero?

“Si in B1 con l’Olimpia Sant’Antioco ed in A2 con la New Mater di Castellana Grotte. Al PalaParenti sono già stato e sono pronto a rientrare dalla porta principale per difendere i colori della Kemas Lamipel. I contatti fra il club biancorosso ed il mio procuratore Sergio Turzo sono iniziati a suo tempo; poi proseguiti e concretizzati nell’ultima sessione di mercato”.

– Conosci Totire ed i tuoi compagni di squadra?

“Non esattamente. Conosco Totire solo di vista e di fama. Gli atleti li ho incontrati quasi tutti da avversario. Ci conosciamo così, superficialmente direi, ma avremo modo di cementare il rapporto in breve tempo. Col mister ci siamo sentiti telefonicamente come pure con Lami e Pagliai”.

– Sei entusiasta della tua nuova avventura?

“Proprio così. Felice ed entusiasta di aver scelto la squadra di Santa Croce”.

– Ti ritieni un centrale d’attacco o di muro?

“Sono un giocatore che se la cava e che arriva alla Kemas Lamipel con tanta voglia di far bene. Poi saranno i tifosi a giudicarmi”.

– Quali sono le squadre più forti del Girone Bianco, quello dei “Lupi”?

“Delle singole squadre non parlo perché il nostro è un girone tosto, dove ci sarà da lottare con tutti. Contro di noi tutte quante le squadre vorranno far bene.

Mi aspetto un campionato ostico, dove occorrerà giocare forte per essere all’altezza della situazione, a cominciare dal debutto in casa del Lagonegro. Prevedo un campionato difficile contro formazioni combattive, soprattutto in trasferta.

Al PalaParenti l’entusiasmo dei tifosi sarà invece un uomo in più per noi; l’ho già sperimentato di persona”.

 

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi Santa Croce 

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search