UN MEMORIAL PARENTI DA RICORDARE, SIENA LA SPUNTA DOPO UNA MARATONA

 In KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE

Kemas Lamipel Lupi: Acquarone 5, Padura Diaz 26, Larizza 9, Marra 9, Colli 6, Krauchuk 20, Catania (libero), Bargi 2, Mazzon 4, Andreini (libero), Di Marco, Lavanga n.e, Prosperi n.e, Mannucci n.e. All. Cezar Douglas

Emma Villas Aubay Siena: Falaschi 4, Romanò 19, Zamagni 10, Gitto 8, Maruotti 26, Mariano 7, Marra (libero), Lucconi, Zanni, Smiriglia 3, Milan 17, Cappelletti n.e, Volpi n.e. All. Graziosi

Successione set: 25-22 in 29′, 25-21 in 29′, 20-25 in 28′, 31-33 in 41′, 23-25 in 30′

Battute sbagliate Kemas Lamipel 14, Aces 6, Muri 15.

Battute sbagliate Emma Villas Aubay: 28, aces 7, Muri 16.

Memorabile. Non ci sono altri aggettivi per questa edizione del Memorial Parenti che ha visto Siena imporsi per 2-3 in rimonta sui “Lupi”, al termine di una gara rocambolesca e ricca di colpi di scena ed emozioni. I presenti al PalaParenti hanno potuto godere di un match di buon livello, infiammatosi nel quarto e quinto set dove i rovesciamenti di fronte sono stati tanti, conditi da alcune giocate incredibili che hanno reso il match ancor più spettacolare. L’inizio di gara vede una Kemas Lamipel pimpante ed aggressiva, capace di scappare subito nel punteggio grazie ad una buona correlazione muro-difesa e ad una proficua continuità offensiva. Padura Diaz e Krauchuk martellano senza sosta mentre Colli con un ace mette il suggello ad un set che si chiude meritatamente sul 25-22. Nel secondo Siena prova a scuotersi con Maruotti che in attacco e ricezione prende in mano la squadra. I “Lupi” però non mollano la presa e con un Marra molto prolifico e presente al centro scappano via nel punteggio e finiscono per chiudere 25-21 conquistando il doppio vantaggio nei set. Nel terzo tutto fa presagire vita ancora facile per la Kemas Lamipel (8-5), ma pian piano Graziosi trova il giusto assetto con l’inserimento di Milan al posto di Mariano. L’ex Brescia impatta ottimamente nel match con i santacrocesi che, avanti 16-14, pian piano si fanno rimontare, finendo per perdere 20-25 a causa di troppi errori. Siena scappa via subito anche nel quarto parziale (1-6), ma i “Lupi” non deragliano, restando attaccati alla gara e ricucendo più volte il punteggio , arrivando nel finale anche trascinare gli ospiti ai vantaggi dove, dopo diverse occasioni, il risultato premio i senesi 31-33. Il Memorial Parenti si decide quindi al tie-break con Siena che vola via nel punteggio (3-5, 5-10, 7-12) grazie alle giocate di Zamagni, Gitto e Falaschi: nella Kemas Lamipel, però, gioca l’inesauribile Padura Diaz che in attacco e al servizio riesce a trovare l’incredibile pari a quota 14, trascinando la partita ancora ai vantaggi. In una girandola incredibile di emozioni con alcune difese da capogiro dei vari Acquarone, Catania, Marra e Milan, si arriva al definitivo 23-25 con il quale Siena, dopo più di tre ore di gioco, si aggiudica set e match. A fine partita premiazione della squadra vincente e assegnazione dei due riconoscimenti: Maruotti e Padura Diaz chiudono entrambi con 26 punti, così al santacrocese viene assegnata la targa “Franco Macchia” quale top scorer della gara mentre al senese quella “Vittorio Menicagli” come premio della critica. Per la Kemas Lamipel un test di assoluto livello che ha fatto vedere ottime cose specialmente nei primi due set: la squadra è apparsa cresciuta sia fisicamente che a livello di affiatamento e ciò, a 15 giorni dall’inizio del campionato, è un ottimo segnale.

Prima del match bellissima è stata la presentazione di tutte le squadre dei “Lupi”, con tutto il settore giovanile a fare passerella sul Mondoflex del PalaParenti: sapientemente organizzata dalla società biancorossa e presentata dallo speaker Marcello Cordovani affiancato da Miss Toscana Chiara Gorgeri, la parata delle formazioni santacrocesi ha riscosso il consueto successo di pubblico e consensi. Nel complesso un pomeriggio di volley di alto livello, reso ancor più speciale dalla raccolta fondi in favore di Airett, l’associazione che da anni si batte in prima fila contro la malattia di Rett. Tutto le offerte raccolte al PalaParenti durante la giornata sono state devolute alla in favore di Airett e saranno sicuramente usate per combattere questa tremenda malattia.

Andrea Costanzo – Ufficio Stampa

Nella foto di Veronica Gentile la carica dei “Lupi”

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search