SERIE C: DISDETTA LUPI IL DERBY E’ DELLA FOLGORE.

 In SETTORE GIOVANILE MASCHILE

TECNOAMBIENTE SAN MINIATO-U21 POLOCHEM VERDOLINI LUPI 3-1 (25-23, 18-25, 26-24, 27-25).

Niente da fare nel derby di serie C, dove i giovani atleti di coach Zingoni, pur giocando una buona partita, non riescono ad ottenere almeno un punto.
Non è facile commentare una partita in cui i Lupi hanno segnato più punti del San Miniato, hanno perso tre set su quattro (due ai vantaggi) con un divario di due punti. Hanno gettato alle ortiche il terzo set, in vantaggio 23-20 e con un set point non realizzato per un soffio. Nel quarto set, perso 27-25, ai Lupi ha voltato le spalle anche la fortuna. Se in più aggiungiamo che ben quattro atleti sono andati in doppia cifra, il bicchiere non può che essere visto come mezzo pieno. E’ mancata – al solito considerata la giovane età – quell’esperienza che invece ha permesso, alla brava ed esperta squadra della Folgore, di mettere a terra i palloni nei momenti decisivi.
Tifo molto acceso sugli spalti, con circa duecento spettatori, a dimostrazione dell’interesse suscitato dal match.

Nel roster Riposati L. (6) e il baby Montagnani, in sostituzione dell’infortunato Checcucci, Riposati M. (13), Coltelli (16) e Carrai (2) attaccanti ricevitori, Caproni (12), Nieri (2) e Bottari (4) centrali, Giustini (3) e Mannucci (11) opposti, Tesi e Adamo liberi.

Primo set con Riposati L. e Giustini nella diagonale di costruzione, Riposati M. in S4 e Coltelli in S2, Nieri e Caproni al centro, Adamo in ricezione e Tesi libero di difesa. Partenza equilibrata, con San Miniato che difende ogni pallone, costringendo i più talentuosi Conciari a fare più di un attacco prima di mettere a terra il pallone. Nonostante la buona vena di Riposati M e Giustini in attacco, San Miniato tenta il primo allungo, portandosi sul 17-11 e costringendo coach Zingoni al primo time out e al primo cambio. Entra Mannucci per il pur bravo Giustini. La scelta sembra positiva. I Lupi rosicchiano qualche punto, fino a portarsi al 22-18 per gli ospiti. Carrai entra per Riposati M e da un’ulteriore scossa. Mannucci accelera in battuta  fino al 24-23, quando un muro di Caproni esce purtroppo di poco dalla riga ed assegna il primo set alla Folgore.
Secondo parziale con Bottari per Nieri e Mannucci per Giustini. Il resto della formazione confermata, con Caproni e Riposati M. che portano sul 4 a 0 i Conciari, costringendo il coach avversario al primo time out. Nonostante l’interruzione i Lupi appaiono determinati. Riposati M. in pipe, Coltelli (top scorer tra i Conciari) , Bottari e Riposati L. di prima intenzione, permettono di incrementare il vantaggio: 18-12 e 21-13. Carrai entrato per Coltelli, mette a segno un paio di punti e chiude il set per la parità.
Terzo set che parte con la solita formazione del secondo. Caproni a muro e poi Coltelli tentano un primo allungo. 5-2 e poi 15-12. Il break viene mantenuto, con Bottari, Caproni, Mannucci e Coltelli che tengono il ritmo alto. L’ace di Riposati M. sembra dare la giusta direzione al set, portando i Conciari sul 23-20. Purtroppo entra in campo quel fattore fondamentale che si chiama esperienza. La Folgore non molla, difende in maniera corretta ogni pallone e approfitta del minimo errore conciario. Il vantaggio si annulla sul 24 pari. Santa Croce reagisce, si porta al primo set point, purtroppo mancato per un’inezia. San Miniato si rifà sotto e assesta i due punti decisivi per la conquista del set.
Non cambia la formazione anche nella quarta frazione. I Lupi ripartono forti, approfittando di una squadra avversaria un po’ sulle gambe, ma sempre tenace ed attenta. Mannucci, Riposati L. di prima intenzione ed un Coltelli leonino portano i Conciari sul 13-8. Inevitabile la rimonta avversaria e meno inevitabile il break subito dai giovani Lupi. La rimonta viene completata dalla Folgore grazie anche ad un cartellino rosso attribuito a Riposati M. per proteste. 13 pari, con andamento successivo del match equilibrato. Stavolta è San Miniato a portarsi avanti, sul 23-20. I Lupi reagiscono e con Riposati M. in battuta e i muri di Coltelli e Caproni impattano il match. Purtroppo di nuovo la minor freddezza conciaria permette di non sfruttare un buon attacco sul 24 pari. Palla fuori e strada spianata per San Miniato che ne approfitta, vincendo per 27-25 e conquistando il match per tre set ad uno.

Dopo questa sconfitta i Biancorossi scivolano al settimo posto, a meno quattro dalla zona play off. I giochi, considerato che siamo alla prima giornata di ritorno, sono comunque tutti aperti.

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search