L’UNDER 18 DI PUCCI E’ IN FINALE

 In SETTORE GIOVANILE FEMMINILE

UNDER 18, semifinale ritorno: Blu Scotti Lupi-Bellaria Volley Verde 3-1 (25-18, 25-16, 20-25, 25-21).
Lupi: Bernardeschi, Bertelli, Caturegli, Chisari, Giacomelli, Giovannelli, Goretti, Martinelli, Sabatini (L1), Saviozzi, Tesi (L2), Zonta.
All. G. Pucci. Dir. acc. M. Piozzi.

Saranno i Lupi di coach Pucci e il Dream Volley di Lazzeroni a contendersi il titolo di Campione interprovinciale under 18. Una finale che era un po’ nelle previsioni e che vedrà di fronte le due squadre più forti – risultati alla mano – della categoria. Al momento ancora non sappiamo se la finale si giocherà in gara unica o se su doppio confronto di andata e ritorno. Si tratterà comunque di un classico della pallavolo femminile “nostrana” giacchè più volte le due squadre si sono trovate di fronte sia in campionato che per contendersi un titolo.

Dopo lo 0-3 ottenuto nel match di andata a Pontedera, alle Biancorosse bastava un set per staccare il biglietto che dà diritto a giocarsi la finale territoriale e di partecipare alla successiva fase regionale.
La missione è stata compiuta già dal primo set  che le Lupe hanno condotto in porto non senza difficoltà, causa ancora una certa discontinuità di rendimento con la squadra che solo a sprazzi si esprime al suo livello. Ed anche per colpa della compagine di Manetti che ha messo in difficoltà le Lupe, confermando di essere una buona squadra con ottime prospettive per il futuro visto che le Pontederesi, non avendo nessun 2001, ma solo 2002/3, sono al primo anno del biennio under 18.
Il set decisivo lo ha giocato quello che allo stato attuale può essere definito il sestetto-base con Goretti-Zonta in diagonale di regia, Bernardeschi-Chiasari tandem di centrali, Martinelli-Saviozzi coppia di banda e Tesi libero.
Dal secondo set ed in campo fino alla fine, il centrale Giovannelli capitano di giornata e la palleggiatrice Giacomelli autrice di un’ottima prova, la quale con Bertelli e Tesi va a comporre un tris del 2002 di notevole valore. Spazio anche per la stessa Bertelli reduce da una prestazione super in serie C.
A proposito del libero, ancora note di merito per Melissa Tesi, assoluta padrona della seconda linea a autrice di alcuni interventi difensivi impressionanti.
Nonostante il risultato acquisito, il resto del match è risultato piacevole grazie alla qualità delle contendenti e al grande spirito di orgoglio e abnegazione della compagine ospite.

Da ora in poi quindi, si farà sul serio non solo perché c’è da conquistare un titolo che era già obbiettivo dichiarato ad inizio stagione, ma perché c’è da ben figurare anche a livello regionale dove la “corazzata” di Pucci dovrà vedersela con formazioni la cui struttura tecnica, societaria e organizzativa non ha assolutamente niente a che vedere con la nostra piccola realtà.
Perciò c’è da lavorare per migliorare l’intesa e mettere a punto meccanismi di gioco ancora non ben oliati e che producono un eccesivo numero di errori. Portare tutte le giocatrici ad un accettabile livello di forma, aumentare l’incisività in attacco e soprattutto formare un’ ensemble da “tutti per uno e uno per tutti” condizione sine qua non per ottenere successi. Il lavoro da svolgere è tanto e sarebbe importante che anche la Società svolgesse il suo compito di supporto ad un gruppo che fino ad oggi ha sempre onorato, ed è in procinto di onorarlo ancora, il nome dei Lupi. Si entra nella fase decisiva: avanti uniti!

 

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search