L’UNDER 16 ESPUGNA LIVORNO E CHIUDE IL GIRONE AL PRIMO POSTO. L’UNDER 18 CONTINUA A VOLARE.

 In SETTORE GIOVANILE MASCHILE

C’è una Santa Croce sportiva che vince, che continua a vincere. Ormai lo fa da molto tempo; già lo scorso anno arrivarono risultati importanti. Ripetersi è sempre difficile – si è detto – ma è un assioma che le nostre under 18 e under 16 non conoscono. Anche quest’anno sono lì a competere per qualcosa d’importante con buone possibilità di….. Stiamo per passare sotto lo striscione dell’ultimo km. e lo affrontiamo in testa…..

UNDER 16 girone B ultima giornata: TORRETTA VOLLEY LIVORNO-LUPI SANTA CROCE 0-3 (17-25, 22-25, 8-25).
LUPI: Falleri, Giannini, Landi (L), Latini, Marranini, Mirdita, Molesti, Pieri, Riccioni.
All. A. Prosperi. Dir.acc. C. Giannini.

La scontro diretto tra le prime due squadre del girone per stabilire la prima classificata se lo è aggiudicato la formazione di coach Prosperi. Ai Lupi sarebbe bastato vincere due set, ma hanno voluto “esagerare” vincendo con un rotondo 0-3 vendicando così la sconfitta del match di andata, l’unica per Pieri e compagni.

Nonostante il punteggio però, i Biancorossi hanno giocato solo a tratti un bel volley risultando un po’ troppo contratti nei primi due set risolti solo in volata grazie alla miglior qualità e varietà in attacco nei punti decisivi.
Sul 2-0, il terzo set è stato fin troppo facile con due parziali di 9-1 e 10-1 con i quali i Lupi si sono involati verso il 3 a 0 finale che punisce  fin troppo severamente i ragazzi del Torretta che per lunghi tratti, seppur rimaneggiati, hanno giocato alla pari con i ragazzi di Prosperi.

Alla fine comunque il risultato è importante e conferma la consapevolezza di poter competere contro tutte le squadre under 16 della regione, Prato compresa già affrontata due volte nei vari tornei pre-campionato ed in quelle occasioni sempre battuta. Fase regionale alla quale i Lupi hanno acquisito matematicamente il diritto di partecipare

Ma, senza mettere il carro davanti ai buoi, sono alle porte le semifinali per il Titolo interprovinciale. I Lupi affronteranno la seconda del girone A, l’Invicta Grosseto con i favori del pronostico dalla parte dei Conciari. Appare più incerta l’altra semifinale tra Cascinese-Lupi anch’essa vincitrice del suo girone e proprio il Torretta. Le probabilità di vedere una finale interprovinciale “in famiglia” non mancano di certo.

 

UNDER 18. PALLAVOLO CASCINA-LUPI SANTA CROCE 1-3 (25-15, 25-22, 22-25, 28-26).

Nel roster  Arena e Giannini in regia, Riposati M., Armani, Kumbuli e Celentano attaccanti ricevitori, Caproni, Procelli, Costa e D’Anna al centro, Giustini opposto, Adamo e Manzi liberi.
L’allenatore è Gianluca Bastiani, dirigente accompagnatore Fausto Zingoni.

Continua la marcia in vetta alla classifica la truppa del Prof. Bastiani. Una marcia sicura e determinata nell’eliminare tutti gli ostacoli posti di fronte.
E un ostacolo non certo agevole si è rivelato il Cascina dell’ex Cristiano Testi e dei giocatori Rossi e Bagni. Una squadra tutt’altro che arrendevole con il duo Frosini-Malacarne in grande spolvero a creare non pochi grattacapi ai Biancorossi che dopo essere passati in vantaggio per due set a zero, pensavano di poter passare una domenica tranquilla.
I Cascinesi invece non hanno mollato. Sorretti da una tifoseria calda, hanno provato a rimontare, vincendo il terzo set e perdendo di un’inezia il quarto, mancando così la conquista di un tie break che appariva più che meritato.

Primo set con Arena-Giustini nella diagonale di costruzione, Riposati e Armani attaccanti ricevitori, Procelli e Caproni al centro, Adamo libero. Partenza forte dei Conciari e sul 10-6  Testi chiama il primo time out. Nonostante la breve sosta, i Lupi mantengono la concentrazione e continuano a macinare punti con un attacco ed un  muro decisamente funzionali. Kumbuli, subentrato nel finale, mette il sigillo al primo set.
Secondo con andamento meno scontato, con gli avversari che prendono le misure e cominciano a martellare da posto 4. I Lupi reagiscono al 4-1 iniziale per i padroni di casa. Il primo sorpasso arriva sul 15-17, Riposati M. con due attacchi e quindi D’anna portano a casa il secondo set, facendo presagire un match dall’andamento scontato.
Cascina invece reagisce ottimamente. Nel terzo, i Lupi partono sonnecchianti. Sul 13-15  subiscono un’amnesia, arrivando al 19-16 per Cascina. Coach Bastiani prova a porre rimedio apportando modifiche al sestetto. Procelli subentrato a D’Anna effettua il muro del 21-20, che però viene subito vanificato dagli attacchi successivi dell’ottimo Frosini, che porta i Cascinesi a conquistare meritatamente il set.
Quarta frazione con Kumbuli in banda e Armani opposto. I Lupi partono bene, conquistando 2-3 punti di vantaggio che vengono vanificati, nuovamente, dalla tenacia avversaria. A questo punto il match prende un andamento inedito per i Conciari, con la squadra avversaria che si porta sul 24-19 e c’è la possibilità concreta della perdita del primo punto stagionale. Ma col baratro spalancato sotto i piedi i Lupi reagiscono: Riposati con un attacco e una battuta insidiosa dà il là alla rimonta che si concretizza poi con i muri di Costa (subentrato a Kumbuli proprio per alzare il muro) e Procelli e i palloni messi a terra da Giustini. Caproni porta al primo match point che si materializza grazie ad una delle poche incertezze in ricezione da parte degli avversari.

Vittoria numero 12, con punteggio pieno quindi, ma che spavento per i Lupi! I Biancorossi ora guidano la classifica con due punti di vantaggio e una gara in meno rispetto all’antagonista Migliarino.

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search