KEMAS LAMIPEL, ALTRO GRAN TEST IN QUEL DI CALCI

 In KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE

Peimar Calci: Coscione 1, Argenta 15, Razzetto 6, Barone 5, Sideri 5, Fedrizzi 10, Tosi (libero), Lecat 13, Zanettin 7, Ciulli 2, Nicotra 3, Mosca 6, De Muro (libero), Aliboni n.e. All. Gulinelli

Kemas Lamipel: Acquarone 1, Padura Diaz 19, Marra 3, Larizza 2, Krauchuk 6, Colli 9, Catania (libero), Bargi 3, Andreini (libero), Di Marco, Prosperi 1, Mazzon 5, Mannucci n.e, Lavanga n.e. All. Cazar Douglas

Successione set: 25-23 in 27′, 25-17 in 22′, 26-28 in 31′, 25-19 in 22′.

Battute sbagliate Peimar: 21, Aces 7, Muri 7.

Battute sbagliate Kemas Lamipel 16, Aces 4, Muri 5.

Altro amichevole tosta e probante per la Kemas Lamipel che 72 ore dopo la gran maratona con Siena affronta una delle altre top squadre della A2, cioè la Peimar Calci. Nel nuovissimo impianto della Valgraziosa finisce 3-1 in favore dei padroni di casa, bravi a rimontare nel primo set condotto quasi sempre dai “Lupi” (4-8, 15-16, 17-21) e vinto per 25-23: per i calcesani sugli scudi Argenta e Fedrizzi, per i santacrocesi invece Padura Diaz e Colli. Nel secondo parziale molto meno equilibrio con il solo opposto italo-cubano a tener testa ad una scatenata Peimar che va a vincere 25-17. Nel terzo si torna a respirare equilibrio e Padura Diaz si conferma l’uomo in più della Kemas Lamipel: i suoi 9 punti nel set permettono di restare attaccati ai padroni di casa a cui non basta l’ingresso di Lecat in diagonale con Fedrizzi. Nei “Lupi” si rivede anche in campo Bargi, tutt’ora non al meglio della condizione: i suoi punti sono però determinanti e i conciari alla fine accorciano nel punteggio vincendo il parziale per 26-28. Nel quarto girandola di cambi e testa a testa fino alla fase centrale, poi la Peimar scappa chiudendo il set 25-19 e il test match per 3-1. Nel complesso una amichevole tosta e probante in cui quasi tutti gli effettivi sono scesi sul terreno di gioco, fatta eccezione per Lavanga ancora non al meglio e Mannucci. Per la Kemas Lamipel nel weekend previsto altro step di crescita importante: a Mirandola infatti è in programma un torneo quadrangolare dove i “Lupi” affronteranno tre team di Superlega e potranno testarsi contro il livello più alto del volley nazionale.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto di Veronica Gentile, Padura Diaz abbracciato dai compagni dopo un punto.

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search