IMPRESA PER L’U.16 DI MARCHI, QUELLA DI VIGNOZZI RITROVA IL SORRISO. U.13 ANCORA GIU’.

 In SETTORE GIOVANILE FEMMINILE

UNDER 16 girone A2 8°giornata: Lupi Santa Croce-Baia Del Marinaio V. Cecina Blu 3-0 (25-23, 25-22, 25-15). 
Lupi: Boldrini, Bottari, Branzi (L), Campigli, Donati, Marianelli, Moretti M., Moretti S., Quirici, Talini, Urbini.
All. M. Marchi. Dir.acc. G. Urbini.

Nello sport è bello avere ambizioni e coltivare sogni, ancor più bello quando questi si realizzano.
Alla palestra Banti per la prima giornata del girone di ritorno arrivava la capolista Volley Cecina di coach Luca Poggetti, una delle squadre maggiormente accreditate della categoria. Una di quelle partite che alla vigilia ti fanno dire: ” come sarebbe bello se…”. Ebbene oggi siamo passati dall’ipotesi ad una piacevole, gaudente realtà.
Le Lupe erano prive di capitan Talini per problemi di salute, non certo un’assenza da poco. I tre set sono stati giocati dalla stessa formazione, senza mai effettuare cambi. Cecina è partita subito forte, convinta della propria superiorità sia dal punto di vista fisico che tecnico. Fino alla metà del primo set, le Biancorosse sono sempre rimaste a distanza di 2-3 punti dalle avversarie, poi la voglia di lottare su ogni pallone ha cominciato a manifestarsi con decisione, quindi dopo un deciso recupero hanno assestato il colpo giusto e  si sono aggiudicate il primo parziale (25-23). Il secondo, iniziato punto a punto, ha visto poi emergere la squadra di casa. Subito dopo la metà le Lupe  con determinazione, hanno creato prima e mantenuto dopo, un distacco rassicurante che, nonostante un finale in recupero delle avversarie, ha permesso di chiudere anche il secondo set a  favore (25-22). Nel terzo  le Biancorosse sono partite in scioltezza, concentrate e determinate, sentendo di avere il match in pugno. Commettendo pochi errori  e con una battuta incisiva,hanno lasciato le avversarie indietro di dieci punti (25-15), realizzando così il sogno iniziale.
Un 3-0 che vendica e migliora il 3-1 subito nel match di andata confermando la squadra di coach Marchi nelle altissime sfere della classifica. Chi ha ambizioni di vittoria finale dovrà fare i conti anche con le Lupe. In questo caso possiamo dire che Santa Croce c’è!

 

UNDER 16 girone C2 8°giornata: Pallavolo San Bartolomeo Capannoli-Lupi Santa Croce 0-3 (19-25, 15-25, 22-25).
Lupi: Arrigucci, Buti, Favati, Frangioni, Lotti, Porciani (L1), Rovini, Russo, Salvi (L2), Valori.
All. L. Vignozzi. Dir.acc. M. Lotti.

Dolce risveglio. Nella prima giornata del girone di ritorno le Lupe di coach Vignozzi ritrovano il sorriso, la voglia di giocare e di divertirsi e anche i tre punti smarriti. Li ritrovano nel match di ritorno contro il San Bartolomeo dell’ex Sonia Tosi, replicando il risultato dell’andata.
Anche in questo incontro non sono mancati gli errori, ma stavolta le cose fatte bene hanno avuto netta prevalenza in tutti e tre i parziali giocati.
Assenti Gaia Colangelo e l’infortunata Alessia D’Anna, parte subito Favati che si cala bene nel ruolo e si fa notare anche in ricezione. Le Lupe gestiscono bene l’incontro e si portano sullo 0-1. Nel secondo set, in campo Buti per Lotti, l’inizio delle Biancorosse è piuttosto stentato e vanno sotto di 6 punti. Al contrario del solito però, le ragazze non si smarriscono né si deprimono, giocano sciolte e serene e recuperano facilmente fino ad allungare per il netto 0-2. Il terzo set è più tirato, Sonia Tosi sprona le sue allieve le quali costringono alla lotta le avversarie. Le Lupe tirano fuori gli artigli e con grinta e determinazione conquistano lo 0-3 finale.

Adesso c’è da pensare al doppio impegno con la Pallavolo Elba che giocherà sia il recupero dell’andata che il ritorno – in due giorni – a Santa Croce nel weekend dell’Immacolata. Le Elbane approfitteranno dell’occasione, per partecipare al match casalingo della A2 sabato prossimo. Una bella iniziativa per la quale vi terremo aggiornati.

 

UNDER 13 6° giornata: Pallavolo San Bartolomeo-Lupi Santa Croce 3-0 (25-11, 25-16, 25-13).

In campo per i Lupi: Poletto, Fall, Matranga, Nencetti, Banti, Muca, Cavallini, Ciampini.
Ritrovano il loro coach Chiara Cavallini ma non il risultato le ragazze dell’under 13.
Lupacchiotte in versione ridotta per l’ assenza di ben 4 atlete per malattia o per certificato d’idoneità scaduto. La squadra di casa si è dimostrata nettamente più avanti delle nostre e l’incontro non ha avuto storia per tutti i tre set disputati. Già l’avvio ha fato capire che china avrebbe preso la contesa, con le Lupacchiotte subito in netta difficoltà: 8-0, poi 18-4 per finire con un eloquente 25-11.
Nel secondo set si assiste ad un incoraggiante avvio delle Nostre che fanno vedere di saper giocar bene anche loro, alcuni scambi sono davvero ben congegnati e sorprendono le Locali che subiscono un 2-7 iniziale. Putroppo però, è un fuoco di paglia; le Lupacchiotte subiscono il ritorno di Capannoli e vanno via via spegnendosi lasciando loro campo libero fino al 2-0. Bello è anche l’avvio della terza frazione con buoni scambi che divertono il pubblico presente il quale mostra di gradire applaudendo le due contendenti. Il trend però è lo stesso e dopo un iniziale 5-5, la squadra di casa prende decisamente il sopravvento per vincere in carrozza set ed incontro. 

Il lavoro da fare è ancora lungo non solo sul piano tecnico ma anche per cercare di migliorare la tenuta in campo eliminando i lunghi passaggi a vuoto che hanno finora caratterizzato le partite disputate. Del resto la giovane età delle Lupacchiotte al primo anno di under 13 (al contrario di tante che sono già al secondo) le penalizza nell’immediato dal punto di vista dei risultati. Ma il  tempo e il giusto allenamento permetterà però di acquisire tecnica ed esperienza,  utile per un futuro certamente più roseo.

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search