CONTRO ALESSANO UN ROTONDO 3-0 PER CLASSIFICA E MORALE

 In KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 3, Wagner 18, Bargi 7, Ferraro 5, Colli 13, Grassano 4, Ferraro (libero), Baciocco, Miselli n.e, Andreini (libero) n.e, Crò n.e, Snippe n.e, Taliani n.e. All. Pagliai

Aurispa Alessano: Leoni, Onwuelo 13, Persoglia 8, Tomassetti 6, Kaio 12, Drobnic 5, Bruno (libero), Umek, Scardia 1, Lucarelli, Serafino, Cordano, Avelli n.e, Russo (libero) n.e. All. Tofoli

Successione set: 25-20 in 25′. 25-17 in 26′, 25-21 in 28′.

Battute sbagliate Kemas Lamipel 10, Aces 6, Muri 9.

Battute sbagliate Aurispa 15, Ace 1, Muri 6.

Vittoria importante della Kemas Lamipel che batte con un netto 3-0 i leccesi dell’Aurispa Alessano al termine di un match ben interpretato e sempre più condotto con autorità con lo scorrere dei punti. “Lupi” chiamati al riscatto dopo il doloroso passo falso di Reggio Emilia e subito desiderosi di fare bene contro la squadra allenata dalla leggenda azzurra Paolo Tofoli: l’inizio di gara è un po’ contratto e gli ospiti ne approfittano per conquistare qualche punto di margine (6-8), ma pian piano i padroni di casa alzano i giri del motore e, trascinati da un Colli ficcante in attacco e granitico a muro, volano in vantaggio sul 16-12 che in breve diventa 21-17. Anche Wagner partecipa allo show con un ace e buoni attacchi, tanto che il 25-20 si materializza velocemente per la gioia del pubblico santacrocese scaldatosi grazie alle belle difese di Grassano e compagni. Nel secondo set ancora equilibrio inziale, con Kaio che tiene a galla i suoi ben coadiuvato dal centrale Persoglia. I “Lupi” provano una mini fuga ma sono subito recuperati a quota 14 e quando tutto sembra far propendere per un finale punto a punto ecco che l’Alessano si scioglie: tre errori in attacco consecutivi danno il via al parziale dei conciari che ne approfittano per mettere a segno anche tre aces a firma Wagner. In brevissimo il set si chiude sul 25-17 nonostante Tofoli dia ampio spazio alla sua panchina per cercare di invertire il trend, senza però particolare fortuna. Il terzo parziale è sicuramente il più equilibrato: l’Aurispa ha il merito di ricompattarsi e torna a dare filo da torcere ai “Lupi” (7-8). Il pubblico suona la carica e una efficace fase difensiva permette a Bargi e compagni di rimettere la testa avanti (16-14, 21-19), nonostante i tentativi ospiti di non mollare la presa. Un ace fortunoso di Grassano e un punto di Ferraro al termine di uno scambio epico sono i momenti clou di un set che si chiude sul 25-21, grazie ad un bell’attacco di Acquarone che mette a terra un recupero difensivo di Wagner. Finisce quindi 3-0, risultato che deve dare morale e convinzione alla truppa biancorossa, chiamata adesso alla difficilissima trasferta di Spoleto per continuare a cullare l’obbiettivo sesto posto in classifica.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nella foto di Veronica Gentile un bell’attacco di Colli, MVP della gara.

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search