1°DIVISIONE: CONTRO IL CUS PISA E’ LUPI-SHOW.

 In SETTORE GIOVANILE FEMMINILE

1°DIVISIONE, Giornata 21: LUPI SANTA CROCE-CUS PISA 3-0 (25-21, 25-12, 25-12).
LUPI: Bachi, Barbagli, Bracci, Campigli, Cavallini, Coltelli, Daniele (L1), Mali, Masoni, Menichetti, Sartori, Talini, Urbini (L2).
All. N. Giannoni. Dir.acc. O. Lelli.

L’aria di primavera evidentemente fa bene alle ragazze delle nostre Divisioni. Se il giorno prima la Seconda ha bussato con la ormai “epica” vittoria di Rosignano che ha portato la salvezza, la Prima ha risposto con una prestazione esaltante che ha entusiasmato il pubblico presente alle Banti.
In effetti la formazione di Giannoni è apparsa in palla e vogliosa ed è sembrato abbia ritrovato motivazioni che aveva smarrito chissà dove. Che il difetto principale in questo campionato sia stato l’approccio mentale e la discontinuità era già emerso in tutta la sua evidenza e nell’incontro col Cus ne abbiamo ancora una volta avuto la conferma: quando le Lupe “ci stanno con la testa” viene fuori una squadra che ha ben poco a che vedere con le ultime posizioni di classifica ove purtroppo è relegata. Ma chi è causa del suo mal…..

Le conseguenze di questa “nuova primavera Biancorossa” le ha pagate il Cus Pisa che in classifica aveva il doppio dei punti delle Lupe e che si è trovata di fronte una formazione in crescita in tutti i suoi elementi e molto migliorata rispetto all’andata.
Può essere che giunti ormai al tramonto della regular season, le Cussine vi siano arrivate con la spia della riserva accesa e non avendo più niente da chiedere alla classifica gli stimoli siano venuti meno. Ciò non sminuisce il valore della prestazione della squadra che si è giovata del rientro  del libero Daniele e di una condizione psico-fisica ottimale di un gruppo dove ancora una volta è emerso che chiunque giochi, gli equilibri non si alterano e che coach Giannoni ha la fortuna/sfortuna di avere a disposizione due sestetti completi dove chi sta fuori non è per demeriti ma per una questione numerica!

Passando alla cronaca, equilibrio solo nella prima frazione con le Cussine  guidate da capitan Benedetti che provano a controbattere le offensive biancorosse la cui intensità e forza però, fiaccano la resistenza gialloblù.
Dal secondo set infatti è Lupi-show; la ricezione – e questa è la sorpresa di Pasqua! – funziona a meraviglia cosi il regista di giornata Menichetti può distribuire a piacimento non solo al centro e in posto 2 e 4, ma anche in seconda linea. Bracci così “fa le buche in terra” ma anche le altre non si peritano. Seconda linea dove Daniele traccia una sorta di “linea Maginot”: da lì non si passa!
Il 3-0 finale diventa netto ed indiscutibile e lascia ben sperare per gli impegni a seguire, perché è probabile che il campionato (anche se non c’è ancora la matematica), riservi alle Lupe una coda: gli spareggi-salvezza. Avanti così!

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search