BUON COMPLEANNO A DAVIDE BENAGLIA

 In KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE

Tanti auguri di buon compleanno a Davide Benaglia (nella foto di Veronica Gentile), che oggi compie 28 anni, essendo nato a Piacenza il 13 settembre 1989.
Quando Davide veniva al mondo, nella Codyeco Lupi affidata in un primo momento a Giuliano Lisi e successivamene a Gianfranco Astolfi, giocavano due stranieri niente male: l’argentino Xavier Weber ed il russo con passaporto bulgaro Vladimiro il Grande (Tchernischov).
Questo, tanto per un ripassino di storia per chi già c’era ed una nozione biancorossa in più, per coloro che sono arrivati successivamente.
La storia dei “Lupi” è importante, ricordatevelo. Tutti.
Dunque, oggi Davide compie 28 anni ed è alla sua seconda stagione alla Kemas Lamipel. L’anno scorso l’atleta ha firmato un contratto biennale ed è animato da tanta volontà di far bene sotto la guida di Michele Totire, un tecnico che ama il lavoro in palestra e che predilige lavorare soprattutto coi giovani.
La dirigenza del club conciario è contenta dell’operato dell’allenatore barese e lo sostiene particolarmente in questa prima parte di stagione.
Benaglia ha 28 anni e questa età, per un atleta, è quella della maturità; in pratica gli anni che vanno dai 28 ai 30, sono di regola i migliori per chi conduce un’attività sportiva.
Il giovanotto è quindi in grado di disputare una bella stagione, facendosi apprezzare da società e tifosi.
Nei mesi scorsi, una volta conclusasi la passata stagione, vale a dire a metà marzo, Davide non ha lasciato Santa Croce, restando ancora per un bel pò di tempo a lavorare al PalaParenti.
L’ha fatto nella consapevolezza di sapere di poter dare di più e, per questo, ha sgobbato a aprile a luglio, insieme ai ragazzi più giovani, in vista della nuova annata sportiva, scattata esattamente lo scorso 7 di agosto.
Nella nuova Kemas Lamipel il centrale proveniente dal Reggio Emilia, ha con sè capitan Elia e l’ex ortonese Miscione. Lottano in tre per due posti: gioca chi sta meglio e, soprattutto, chi convince di più Totire: è una bella competizione.
Davide però ce la vuol mettere tutta, per esprimere le sue indubbie qualità di tempismo in attacco, migliorando a muro ed in battuta. In questo fondamentale deve essere più concentrato, perchè il suo insidioso servizio in salto, può essere un’arma in più per la squadra.
Davide è un ragazzo sensibile e sente dal campo – pur restando concentrato sulla gara – talune parole un pò “fortine”, lanciate isolatamente al suo indirizzo.
Non è una bella cosa, perchè i giocatori dei “Lupi”, una volta in gara, vanno sostenuti e non biasimati. Se poi qualcuno esige spiegazioni od altro, può farlo all’esterno del palasport, a bocce ferme e nella dovuta forma.
Oggi Benaglia si allenerà regolarmente con i compagni di squadra e, domani pomeriggio sarà a La Spezia per l’amichevole di ritorno col Massa.
Poi, sabato prossimo, ci sarà la presentazione ufficiale di tutte le squadre biancorosse – Kemas Lamipel compresa – e l’edizione 2017 del Memorial Parenti con Mondovì, col trofeo GSC Group in palio. Due occasioni non da poco per convincere Totire a contare su di lui ed a mettere in pratica tutti i suoi buoni propositi.
A Davide Benaglia, in questo giorno particolarmente significativo per lui ed i suoi familiari, vanno i migliori auguri dei “Lupi” e di tutto il popolo biancorosso.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

Recent Posts

Start typing and press Enter to search